adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Marguerite

sabato 26 Settembre, 2015 | di Juri Saitta
Marguerite
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

L’illusione è un’arma a doppio taglio
L’illusione è soltanto una gabbia da cui scappare o è anche un possibile strumento di libertà? È proprio su tale quesito che s’interroga il sesto lungometraggio di Xavier Giannoli, Marguerite, presentato in concorso alla 72a Mostra del Cinema di Venezia.

Il film è ambientato nella Francia degli anni ’20 e vede come protagonista Marguerite, un’aristocratica appassionata di opera lirica che pensa, erroneamente, di avere delle buone doti canore. Un’illusione che nessuno ha il coraggio di sfatare, ma che anzi viene alimentata e portata avanti fino alla preparazione di un vero e proprio spettacolo in un teatro aperto al pubblico. Risulta evidente fin dall’inizio quanto l’opera di Giannoli sia debitrice a Viale del tramonto di Billy Wilder, con cui ha diverse somiglianze, a cominciare dalla protagonista: come Norma Desmond,mediacritica_marguerite_290 Marguerite vive rinchiusa nella sua villa illudendosi non solo di essere brava, ma anche e soprattutto di essere veramente ammirata. Un inganno che non deriva soltanto dai suoi sogni e dalla sua solitudine (vive con un marito freddo e distante), ma anche dalle azioni del suo maggiordomo, che non casualmente si comporta quasi come lo Stroheim del capolavoro di Wilder. E paradossalmente l’alienazione di Marguerite è persino meno fondata di quella di Norma: se quest’ultima in gioventù è stata una grande diva, Marguerite non ha mai avuto nessun talento musicale né alcun effettivo successo. Ma anche se la sua illusione la imprigiona e non le permette di scoprire nuove strade e nuovi modi per esprimere il suo amore per la musica, allo stesso tempo risulta la sua unica fonte di evasione da una quotidianità monotona e da un rapporto coniugale spento. Giannoli riflette così in modo amaro ma non del tutto negativo sull’ambivalenza dell’illusione, e su quanto questa sia un’arma a doppio taglio: può far male se portata avanti eccessivamente e per troppo tempo, ma può anche essere l’unico mezzo che permette di vivere. Forse è proprio per questo che il taglio formale del film non è cupo e sordido come quello di Wilder, ma al contrario più leggero e ironico, attento soprattutto a una fedele ricostruzione storica e a una certa gradevolezza di fondo. Un’operazione complessivamente riuscita, ma che difetta di quello slancio e di quell’energia in più che un soggetto del genere avrebbe richiesto. Una mancanza causata sia da una regia dal ritmo altalenante sia da una sceneggiatura con poco brio e a tratti dispersiva, nella quale alcuni personaggi (la giovane soprano e il critico musicale) compaiono e scompaiono in modo troppo repentino e poco motivato. Tutti elementi che fanno di Marguerite un tipico film medio, ben confezionato ma mai realmente incisivo.

Marguerite [id., Francia/Repubblica Ceca/Belgio 2015] REGIA Xavier Giannoli.
CAST Catherine Frot, André Marcon, Michel Fau, Christa Théret, Denis Mpunga.
SCENEGGIATURA Xavier Giannoli, Marcia Romano. FOTOGRAFIA Glynn Speeckaert. MUSICHE Ronan Maillard.
Commedia/Drammatico, durata 127 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly