adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

The Next Three Days

lunedì 11 Aprile, 2011 | di Andrea Moschioni Fioretti
The Next Three Days
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Il coraggio di cambiare
Anche in America si sta male. E’ questo, scorrendo la filmografia di Paul Haggis, il presupposto base da cui nascono i suoi film, soprattutto le pellicole da lui dirette.

Dopo la tragedia dell’11 settembre l’America e gli americani hanno dovuto fare i conti con nuove paure, nuovi nemici e sono spinti a difendersi con le proprie armi, perdendo sempre più fiducia nelle forze dell’ordine. E’ un discorso ormai “vecchio”, ma è partendo da questo concetto che The Next Three Days, il nuovo progetto del regista, sviluppa la sua storia. Il film è il remake di Pour elle, film francese del 2008, e rappresenta per Haggis l’idea di realizzare un thriller personale e coerente con il proprio “tocco” autoriale. Ciò che più caratterizza il protagonista della pellicola John Brennan (Russel Crowe) è l’irrazionalità con cui compie le sue gesta, novello Don Chiscotte che contro tutti cerca di far assolvere prima e evadere poi la moglie incarcerata per un omicidio. Irrazionalità che sta alla base dell’americano medio che non è più disposto ad aspettare una giustizia lenta e miope, e che porta anche un tranquillo professore universitario a diventare un giustiziere improvvisato. E’ in questa lunga trasformazione che il film vacilla un po’, il personaggio di Crowe scopre di avere una mente criminale e inizia una preparazione improbabile e follemente lucida pagandone sì le conseguenze ma riuscendo nel suo intento con troppa facilità. Haggis, pur essendo un autore inconsueto nel panorama americano, ricorre a scene adrenaliniche poco coerenti con il registro realistico della prima parte del film, i comportamenti dei personaggi sono a volte improbabili (soprattutto la polizia) e l’epilogo finale risulta scontato e standardizzato. Non ne viene però un film da dimenticare, nonostante alcune cadute di stile, è un film di genere anomalo anche grazie alla matrice originale, che riesce a far “digerire” anche un attore statico e monocorde come Crowe. Da sottolineare, però, è la mancanza di coraggio che evidenzia sempre più la poca originalità della cinematografia americana, dove ancora non si riesce a voltare pagina e gli spunti narrativi risultano essere sempre uguali a se stessi. Un nuovo cinema è possibile e doveroso, e sta ad autori come Haggis agire di conseguenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly