adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Hungry Hearts

sabato 17 Gennaio, 2015 | di Giulia Zen
Hungry Hearts
In sala
0
Facebooktwittermail

Indigo
“Rivedo proprio su quel divano mia moglie che si spoglia, il neonato sulle ginocchia, infagottato dentro una piccola coperta di lana. Il bambino si agita, vuole liberarsi ma non riesce. Le gambe, il corpo, sono avvolti nell’involucro troppo stretto”.

È con un misto di impotenza e dolore che il protagonista dell’opera di Marzo Franzoso, Il bambino indaco, osserva mediacritica_Hungry-Heartsl’ineluttabile disgregarsi fisico e psicologico della giovane moglie, dopo aver dato alla luce il primo neonato. Una storia di passioni, sconfitte, ossessioni, ma soprattutto di un ancorarsi disperato alla vita che allo stesso tempo risulta essere un’incosciente alienazione e dispersione da essa. E chi meglio del cineasta cantore per eccellenza del più recente masochista e sviscerato dramma all’italiana, ovvero Saverio Costanzo, poteva trasporre la storia su grande schermo? Un’inaspettata gravidanza travolge la vita della giovane, sposata in quattro e quattrotto con l’americano Jude. Convinta da una veggente sulla “specialità” della creatura che porta in grembo, decide di non far mai fuoriuscire realmente il bambino da quel caldo e sicuro involucro materno, proteggendolo dalla tossicità della vita esterna per preservarne l’intoccabile purezza. Ma se gli occhi di Mina vedono solo ciò che la propria psiche (malata?) impone loro di vedere, è a quelli dell’impotente marito (uno straordinario Adam Driver) che spetta la reale prospettiva dei fatti: il neonato sta morendo di fame. Presentato alla settantunesima edizione della Mostra del Cinema di Venezia e ora finalmente in sala, il thriller psicologico Hungry Hearts ritaglia e racchiude tutti i più estremi e angoscianti tratti del libro franzosiano per potenziarli a mille. In particolare, più che sul concetto parapsicologico di indigo child, fenomeno che ha travolto le convinzioni pseudoscientifiche della corrente New Age, le quali affibbiavano dei poteri speciali e sovrannaturali ad una certa generazione di bambini, è nelle mani di Mina (interpretata dall’attrice-feticcio Alba Rohrwacher) che Costanzo sceglie di concentrare le fila narrative ed emotive del film. Lontano da ogni intento di giudizio morale (ad esempio sulla cultura vegana, che la donna pratica), descrive, prediligendo rigorosamente l’immagine alla parola, la trasformazione biologica e psicologica di una donna che improvvisamente si ritrova ad essere solo e soltanto una madre. Rifiutando metaforicamente il taglio del cordone ombelicale, si auto-elegge involucro eterno di una creatura in divenire, ma il suddetto divenire altro non è che l’ignaro esito di una volontà “superiore” e semplicemente – se non con risoluzioni drammatiche – inarrestabile.

Hungry Hearts [Italia 2014] REGIA Saverio Costanzo.
CAST Adam Driver, Alba Rohrwacher, Roberta Maxwell, Al Roffe, Geisha Otero.
SCENEGGIATURA Saverio Costanzo. FOTOGRAFIA Fabio Cianchetti. MUSICHE Fabio Cianchetti.
Drammatico, durata 109 minuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly